MASSA CARRARA

   

 
 
 

EVENTI

> 01/05/2014
VACANZA PER CICLIST
leggi tutto

NEWSLETTER

ISCRIVITI ORA!
  
Iscriviti: Cancellati:
Borgo Verde
Hotel Marinetta
Residence Belvedere
Podere San Francesco

METEO


bicicleta toscana

AREA RISERVATA

USER 
PASSWORD 
   Registrati a Bicicletta Toscana
   Hai dimenticato la Password??
itinerari percorsi in bicicletta

Caratteristiche del Luogo

 

Luogo



Nome:
MASSA CARRARA
Luogo:
Massa

Descrizione del Luogo

 

Fotografie del Luogo


Note:

La provincia di Massa e Carrara nacque nel 1859 dal distacco della Lunigiana e della Garfagnana dal Ducato di Modena. In origine era composta da tre Circondari: I° Circondario di Massa e Carrara (composto da 7 Mandamenti articolati in 14 Comuni), II° Circondario di Castelnuovo di Garfagnana (composto da 4 Mandamenti articolati in 17 Comuni), III° Circondario di Pontremoli (composto da 3 Mandamenti articolati in 6 Comuni) . La provincia fino al censimento del 1871 appare compresa tra quelle dell'Emilia, solo col censimento della popolazione del 1881 viene annoverata tra quelle toscane. In seguito, con R.D. n.1913 del 2 settembre1923, furono staccati dalla provincia i comuni di Calice al Cornoviglio e Rocchetta di Vara, per farli entrare nella nuova provincia della Spezia. Nello stesso periodo (R.D. n.2490 del 9 novembre 1923) le furono tolti anche tutti i 17 comuni del Circondario di Castelnuovo di Garfagnana che furono assegnati alla provincia di Lucca per compensarla del passaggio alla nuova provincia di Pistoia di tutti i comuni della Val di Nievole . La provincia di Massa e Carrara restò così mutilata in attesa di una sua riorganizzazione (che mai avvenne per l'intervenuto conflitto). Nel 1938 i comuni di Carrara, Massa e Montignoso, vennero fusi nell'unico comune di Apuania. In quello stesso anno fu istituita la zona industriale Apuana (includendo nel relativo Consorzio C.Z.I.A. anche i Comuni della vicina Versilia) e la provincia assunse il nome di provincia di Apuania. Nel 1946 con decreto Luogotenenziale (Umberto II di Savoia) il nuovo comune di Apuania fu sciolto e la provincia (per errore e/o ignoranza storica) non riprese la denominazione datale con l'unità d'Italia ossia Massa e Carrara ma Massa-Carrara (appellativo quest'ultimo con cui veniva designata la città di Massa o Massa di Carrara dal 1700 fino all'unità d'Italia, denominazione che, per distinguerla dalle altre città omonime, continuò fino alla istituzione del comune unificato di Apuania) e con lo stesso decreto luogotenenziale il capoluogo fu posto a Massa